NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIES

UTILIZZO DEI COOKIES INFORMATICI

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come il nostro sito utilizza i cookie.

Consenso all’utilizzo dei cookie

Navigando sul nostro sito l’utente ACCONSENTE all’utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa.

In caso contrario il presente sito non fornità all’utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizziamo ?

-Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
-Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest’ultimo riconosca il terminale, migliorando così l’esperienza di utilizzo dell’utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell’utente.

Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo.

Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del nostro sito.

La Biblioteca Comunale di Platania, dopo varie peripezie logistiche, d'accordo con l'Amministrazione Comunale, è stata trasferita nella sede del Parco culturale letterario "Felice Mastroianni", sito sul Corso Umberto I, in posizione centrale sulla via principale del paese. Questa nacque per volontà dell'allora Sindaco Aldo Bonadio, che la istituì con deliberazione del Consiglio Comunale n° 18 del 22Maggio 1976. Sempre nel 1976 venne approvato li Statuto della Biblioteca che riconosceva ampia autonomia decisionale ad un Comitato di gestione la cui presidenza venne assegnata al prof Benito Paola, che la tenne, sempre su base volontaria e gratuita, fino al 1980. Il primo tentativo d'istituire una Biblioteca Pubblica a Platania risale, tuttavia, al 1965 ad opera del C.A.S.P. (Centro di Animazione Sociale Platanese) costituito da un gruppo di dodici volontari, guidati dal prof. Benito Paola, che, partendo da un tipo di Biblioteca Circolante, sostenuta dal Centro Servizi Culturali di Nicastro, ora Lamezia Terme, che incentivava la lettura soprattutto tra ragazzi e giovani, fornendo, a titolo gratuito e temporaneo un certo numero di volumi da dare in lettura a chiunque ne facesse richiesta. Lo stesso Centro di Servizi Culturali, che gestiva a Nicastro una consistente Biblioteca, si fece promotore della nascita di altre Biblioteche in tutti i Comuni del Circondario di Nicastro, poi, Lamezia Terme, inserendo nel 1990 le Biblioteche di questa città e del suo Circondario nel Sistema Bibliotecario Provinciale prima e nazionale poi. Quando, poi, fu possibile, nella primavera del 1977, disporre della Biblioteca il lavoro venne organizzato, sempre su base volontaria e gratuita in modo che essa potesse rimanere aperta dal lunedì al sabato per due ore di pomeriggio ed allora tutti poterono usufruirne secondo le loro esigenze, dalle ricerche dei ragazzi delle scuole elementari e medie a quelle dei giovani studenti delle superiori e delle università. Vennero istituiti, sempre su base volontaria e gratuita dei Corsi CRACIS, per consentire ad adulti anziani di conseguire la Licenza Elementare e ad altri adulti più giovani la Licenza di Scuola Media. In quegli anni , insomma essa diventò un centro di aggregazione sociale e di sviluppo culturale per diverse generazioni Intanto il patrimonio librario andava crescendo sia ad opera di acquisti, resi possibili dal fondo di bilancio istituito ad hoc dal Comune sia per le donazioni di libri e riviste inviate dalla Regione Calabria e da cittadini di diversa provenienza, fino a raggiungere un numero considerevole di volumi e riviste oggi costituito da circa seimila titoli. Già dalla metà degli anni Ottanta la Biblioteca dovette subire diversi traslochi per poter disporre di locali più spaziosi e adeguati, ma a partire da 2008 rimase chiusa sia per la mancanza della sede sia per il venir meno del gruppo di volontari. Oggi, nella sede del Parco culturale e letterario intitolato al Poeta Felice Mastroianni, gestito dalla Pro loco Platania, finalmente la Biblioteca Comunale dispone di una sede più che dignitosa e si arricchisce di un'attiva e vivace bibliomediateca, messa a disposizione dalle Pro loco calabresi e può disporre di un'ampia Sala di lettura con quindici posti a sedere, e offre, inoltre, ai suoi utenti due postazioni di personal computer, tre tablet e il wi-fi gratuito.

 

Il SISTEMA BIBLIOTECARIO TERRITORIALE DEL LAMETINO è stato riconosciuto con Delibera di Giunta Regionale n. 5016 del 28 settembre 1990.

E’ composto dai seguenti 17 comuni: Lamezia Terme - capofila - Carlopoli, Conflenti, Curinga, Decollatura, Feroleto Antico, Gizzeria, Maida, Martirano, Martirano Lombardo, Motta S. Lucia, Pianopoli, PLATANIA, S. Mango D’Aquino, S. Pietro a Maida, Serrastretta, Soveria Mannelli.

 

Il Sistema Bibliotecario si propone le seguenti finalità :

essere di supporto agli Enti Locali associati al Sistema che intendono aprire una biblioteca, fornendo libri, materiale audio visuale e personale se possibile;
incrementare e aggiornare le raccolte librarie, documentalistiche e audiovisuali delle varie biblioteche del Sistema;
formare il catalogo collettivo di tutto il materiale conservato nelle biblioteche degli Enti Locali e in quelle scolastiche;
fornire assistenza tecnica alle biblioteche degli Enti Locali associati e organizzare la rilevazione dei dati statistici relativi al servizio bibliotecario;
realizzare ricerche e indagini sui processi formativi e sulle modificazioni della realtà sociale e culturale del territorio di pertinenza;
favorire la costruzione presso le singole biblioteche di sezioni bibliografiche specializzate che documentino particolari tradizioni e specifici settori del sapere legati al territorio;
favorire la costituzione presso le singole biblioteche di una apposita sezione bibliografica di documentazione sulla storia locale;
costituire sezioni bibliografiche specializzate che documentino particolari tradizioni e specifici settori del sapere legati al territorio;
costituire una apposita sezione bibliografica di documentazione sulla storia locale;
sviluppare la cooperazione tra le biblioteche del Sistema in relazione al prestito librario e alla formazione di raccolte di libri e di documenti antichi, rari e di pregio;
promuovere l'acquisizione e la catalogazione centralizzata del materiale bibliografico per le biblioteche del Sistema e le scolastiche;
coordinare e promuovere attività di promozione culturale nell'ambito del Sistema;
realizzare interventi culturali, esposizioni, eventi correlati alle funzioni proprie delle biblioteche e finalizzati alla diffusione della lettura e dell’informazione, del patrimonio librario ed audiovisivo e dei documenti di storia e cultura locale;
promuovere, attraverso strumenti comunicativi, campagne informative generali e specifiche, interventi di animazione, l’avvicinamento degli utenti, anche potenziali, alla lettura ed ai servizi bibliotecari;
richiedere alla Regione interventi per la tutela e la salvaguardia del materiale bibliografico di pregio conservato nelle biblioteche del Sistema;
pianificazione ed organizzazione di corsi di formazione ed aggiornamento professionale, di attività di educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva, sia utilizzando sedi, strutture e personale proprio, sia in collaborazione con altri enti o avvalendosi di esperti esterni.